Quando comprate uno scooter al “Litio” fate attenzione

Quando comprate uno scooter al “Litio” fate attenzione

Un post per consigliare chi volesse cimentarsi con un mezzo elettrico che parte da questa considerazione: non tutte le batterie al Litio sono uguali e prima di comprare uno scooter al Litio è bene sapere di quale litio si tratta.

Prima di tutto la chimica:

Gli scooter al litio solitamente montano due tipi di chimica al litio

–          Ioni di Litio

–          LIFEPO4

Le batterie agli ioni di litio sono solitamente meno performanti , hanno bassi C di scarica, scaricano continuativamente 1C con picchi da3C.

Altro problema deriva dal fatto che non durano molto in termini di giorni di calendario, sebbene ormai molte raggiungano anche 1000 cicli di carica scarica tendono a non durare molti anni, diciamo che entro 5anni anche senza usarle avranno perso un bel po’ della loro capacità.

Ho allegato una tabella da BatteryUniversity che chiarisce il concetto ed indica la perdita per questo tipo di batterie senza che vengano usate. Si intuisce che la temperatura insieme alla % di carica indice in modo drammatico sulla perdita di capacità!!

Immaginate nei mesi estivi, magari sotto il sole con batterie carica quanto possa incidere sulla longevità!!

Un caso estivo qui indicato indica la perdita annua del 35% con batteria carica al 100% e temperatura di 40° (sotto il sole). Diciamo che in un solo mese si parla del 3% che è tantissimo.

Quindi occhio alla chimica e in generale alla cura delle batterie, quando lo scooter sta fermo prediligete posti all’ombra e freschi se potete scegliere.

 

Temperatura di deposito

40% di Carica

100% di Carica

0 °C (32 °F)

2% di perdita dopo 1 anno 6% di perdita dopo 1 anno

25 °C (77 °F)

4% di perdita dopo 1 anno 20% di perdita dopo 1 anno

40 °C (104 °F)

15% di perdita dopo 1 anno 35% di perdita dopo 1 anno

60 °C (140 °F)

25% di perdita dopo 1 anno 40% di perdita dopo 3 mesi

Source: batteryuniversity.com

 

 

 

 

 

 

 

Passiamo alle LIFEPO4

I vantaggi rispetto alle LITIO Ioni

Sono certamente piu’ performanti e longeve, ci sono utenti di alcuni forum che vantano 2 anni di utilizzo senza rilevare perdite di capacità, che non è affatto, male.  Certo non c’e’ ancora un numero sufficiente di esperienze per capire quanto possono durare, ma si tende a stimare almeno 10anni.

Soffrono meno il freddo, molte lavorano in scarica a temperature intorno ai -25°, ma bisogna fare attenzione alla fase di carica, non tutte accettano di essere caricate a temperature inferiori allo zero. Solitamente , quando fa freddo conviene metterle sotto carica immediatamente sfruttando il fatto che l’utilizzo permette alle celle di scaldarsi portandole ad una temperatura che che consente la carica.

Ci sono molte marche che hanno performance abbastanza variegate, provo ad elencarne alcune

Winston (Ex Thundersky) , le monto sul mio scooter, hanno 3C di scarica continuativa. Sono prismatiche quindi molto comode da montare

Sky Energy – Calb,  scaricano 4c continuativi, anch’esse prismatiche , sono molto utilizzate da chi converte auto in elettrico.

Headway -> Scaricano 10C continuativi (secondo il datasheet), sono cilindriche e molto usate  su bici , ma anche moto e auto. La dimensione max delle celle è di soli 16AH per cui se usate su auto occorre montarne una quantità esagerata rendendole scomode, ma bisogna dire che hanno ottime caratteristiche.

A123-> Scaricano 30C continuativi e si puo’ dire che da un punto di vista durata e performance sono le migliori al momento. Anche il loro prezzo è sceso al punto che sono diventate competitive con le precedenti, prima costavano il doppio, adesso parliamo di differenze nell’ordine del 20/30%. Il formato piu’ grande è da 20AH a sacchetto (pouch cell) , sono piuttosto scomode da montare, ma occupano poco spazio e sono piu’ leggere rispetto ai competitor precedenti.

Annunci

, , ,

  1. #1 di jumpjack il aprile 3, 2012 - 7:31 pm

    C’e’ da notare una cosa però: non è una perdita definitiva! Credo si tratti semplicemente dell’autoscarica! Cioè, non è che dopo 1 anno a 25 gradi non riesco più a caricare le batterie al 100% (io almeno la interpreto così).

    Credo che la tabella dica anche, indirettamente, che le batterie al litio funzionano meglio al caldo: infatti, se si scaricano di più col caldo vuol dire che diminuisce la resistenza interna, il che permette di avere prestazioni migliori quando di preleva corrente dalle batterie.

    Credo poi sia utile fare un cenno anche alle LiPo: molto usare nel modellismo, ma anche molto pericolose perchè soggette a incendio se non gestite con cura! Se prende fuoco un modellino poco male, ma se prende fuoco un veicolo….

    Invece delle LiFeYPO4 (con Ittrio) ho solo sentito parlare (bene) ma non trovo niente in giro.

  2. #2 di Anonimo il aprile 3, 2012 - 9:33 pm

    Purtroppo non si tratta di autoscarica, ma di perdita definitiva della capacità.
    Leggi qui l’articolo completo quando hai tempo, per le tue batterie tratta l’argomento molto bene..

    http://batteryuniversity.com/learn/article/how_to_prolong_lithium_based_batteries
    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: